Maria Antonietta Pezzopane
Nuvolando tempo

Edizioni Tracce, Pescara 2005

poesie

pp. 88, € 9,00 - immagine di copertina di Ennio Di Vincenzo



 

 

 

per richiedere il libro contrassegno invia una
E-mail cliccando sull'immagine che segue...

 

 

 

 

Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

 

dalla PREFAZIONE

            In quest'ultima raccolta di poesie di Maria Antonietta Pezzopane assume una grande evidenza una tensione costante tra espressione e comunicazione, tra ricerca linguistica e dimensione simbolica. L’Autrice si afferma con questa silloge come uno dei poeti più capaci e validi nell'ambito della poesia italiana contemporanea, e dimostra proprio con questa silloge di essere in grado di far emergere contenuti e forme stilistiche originali, conciliandole con contenuti diversissimi e con la tensione espressiva percorsa a volte da un'ironia arguta e da un’indignazione bruciante.

            D'altronde, è scoperta freudiana, o almeno lacaniana, che proprio dalle forme linguistiche in cui manca il controllo dell'Io cosciente (e quindi dal motto di spirito, dal sogno, dal lapsus, ma - aggiungerei personalmente – a volte anche dalla ricerca poetica) emerge quel linguaggio dell'inconscio che esprime il senso dell'essere meglio del linguaggio quotidiano.

            Maria Antonietta Pezzopane rappresenta al meglio quel filone della poesia contemporanea che, consapevole dei risultati delle scienze umane, non può affrontare più con il linguaggio quotidiano il tema del senso dell'esistenza umana, perché ne comprende la limitatezza se condotto all'interno di un discorso puramente conscio e indirettamente filosofico.

            Assume grande importanza in questa poesia, quindi, il linguaggio stesso, inteso come depositario di un sapere di cui l'uomo non conosce quasi nulla, perché emerge in assenza di un controllo della coscienza, a cui pure andrà ricondotto una volta svelatone il significato.

            Attraverso una ricerca linguistica condotta tra forme poetiche particolarmente evolute, l'Autrice ha il merito di far filtrare contenuti ed emozioni, ma all'interno di una chiara impostazione stilistica, che tocca anche importanti problematiche socio-esistenziali con risvolti che si potrebbero definire “di impegno sociale”.

          Il testo produce nel lettore la ricerca di nuovi percorsi del significato e del senso, in un territorio simbolico densamente popolato di contenuti. Ed è proprio nella ricchezza delle valenze allegoriche che si manifesta l'originalità assoluta di questo testo, che dimostra un talento poetico particolarmente significativo.

Ubaldo Giacomucci


Torna alla home page delle Edizioni Tracce