Il Salvatore delle Mele
traduzione di Sergio Rapetti
Evgenij Nosov
Edizioni Tracce, Pescara 2000

"la porta dell'Est", collana diretta da Vittorio Strada

pp. 40, lire 15.000



 

 

per richiedere il libro contrassegno invia una
E-mail cliccando sull'immagine che segue...

 

 

Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

 

Torna alla home page delle Edizioni Tracce

 

 

Una festa religiosa e agreste anima un piccolo villaggio russo delle fertili "terre nere", ricche di paesaggi idilliaci, campi, orti e frutteti. Curiosi e cittadini di passaggio, nostalgici e invidiosi della natura, dei colori e profumi della campagna, si mescolano ai contadini che affollano la sagra.
Avviene così l'incontro con una venditrice di mele dal singolare destino, che tutti chiamano Nonna Pulja. Il narratore resta colpito dal suo aspetto misero e dall'aria schiva e accompagna l'anziana contadina alla casetta incendiata e diroccata dove vive; conosce così la sua esistenza grama e solitaria, quasi senza provvidenze sociali, trascorsa in compagnia degli struggenti ricordi della figlia morta e dell'unico povero amore "di guerra", egualmente perduto. La guerra da lei rievocata spalanca ad un tratto, imprevedibilmente, un vertiginoso squarcio di orrore nel paesaggio rurale. Però "Nonna Pulja" è più forte anche di questo: la sommessa protesta contro lo snaturamento della donna quando, fonte di vita, deve invece uccidere, la pietà per l'agonizzante tedesco; l'incontro amoroso carpito, "di furia, tra le bardane", da cui nascerà una figlia cui tutto sacrificherà, anche se invano; infine la devota fedeltà, nonostante tutto, a ciò che è stato, a ciò che ha vissuto, fanno di lei, che sembra così spaurita, un personaggio di esemplare statura e moralità.
Un'eroina di grande cuore e fede e naturale intrepidezza femminile in un racconto d'ampio respiro pur nella sua brevità; il tutto reso con una scrittura vigorosa, raffinata e sapiente che colloca Nosov nel solco della tradizione della letteratura russa maggiore, da Leskov a Bunin.

Evgenij Ivanovic Nosov, nato nel 1925 in un villaggio vicino a Kursk, è autore dal 1958 ad oggi di numerosissimi racconti e romanzi; apprezzato maestro di stile, insignito di prestigiosi premi e riconoscimenti, molte sue pagine sono nelle antologie scolastiche russe. Le sue opere sono state tradotte in più di venti paesi nonché nelle principali lingue dell'ex URSS.