Dania Lupi
Incantamenti e luoghi

Edizioni Tracce, Pescara 2006

Collana di poesia ANAMORFOSI

pp. 94, € 11,00



 

 

 

per richiedere il libro contrassegno invia una
E-mail cliccando sull'immagine che segue...

 

 

Per andare ad altre pagine del sito:

I libri delle Edizioni Tracce

Home page del sito delle Edizioni Tracce

 

 

dalla PREFAZIONE di Maria Luisa Spaziani:

            La rosa , si è detto, domina in tutta la poesia di Dania Lupi. Ci sono belle parole fuori moda come anima e cuore, e altre come le due del titolo, dove i "luoghi" sono luoghi di incantamento. Inserisco un ricordo personale: anni fa, parlando con Jorge Luis Borges, ho avuto occcasione di domandargli se per lui, sulla terra, ci fossero dei luoghi personalmente consacrati. Mi rispose che i luoghi che ognuno di noi consacra al ricordo, non sono quelli dove ci siamo innamorati, dove nostra madre è morta, dove abbiamo avuto un grande premio, ma sono esclusivamente quelli che ci hanno ispirato una poesia. Dania Lupi è senz'altro d'accordo. Dunque "l'incantamento della rosa in certi luoghi" convoglia sulla rosa il significato essenziale dell'insieme, qui e nelle precedenti raccolte, perché evidentemente per lei la rosa è una direzione e un archetipo. La diranno "la poetessa delle rose"...

Maria Luisa Spaziani
 

 

            Dalla postfazione di Ubaldo Giacomucci:

"La poesia di Dania Lupi si articola lungo itinerari di scrittura che attestano una parallela ricerca filosofico-esistenziale, nella dimensione di un'individuazione che porta a cercare il significato della propria vita, ma anche il senso dell'esistenza umana e dell'intero universo. Come insegna la psicologia analitica, il costante processo psicologico dell'individuazione (un percorso interminabile in territori spirituali e simbolici inconsueti) permette anche di stabilire legami tra il proprio centro creativo e il proprio nascosto "sé", verso la ricerca dei lavori, dei significati e di ciò che ci trascende per restituire senso all'esistenza. Ecco dunque che la rosa non è certo un simbolo casuale, o puramente esoterico: la via interiore, la ricerca spirituale, può essere simbolizzata dallo schiudersi della rosa.[...] La rosa inoltre può essere percepita come un simbolo particolarmente suggestivo dell'armonizzazione tra l'offrire e il ricevere.[...]
Per concludere con un accenno alla forma poetica, grande rilievo hanno le immagini, grazie al ritmo serrato, all'essenzialità dell'espressione, alla cura nelle scelte lessicali che portano a levigare la parola."