Carlo Lizza
Ogni giorno che viene

Edizioni Tracce, Pescara 2001

romanzo

pp. 184, lire 25.000



 

 

per richiedere il libro contrassegno invia una
E-mail cliccando sull'immagine che segue...

 

 

Torna alla home page delle Edizioni Tracce

 

 

Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

 

 

 

dalla PREFAZIONE

Il romanzo "Ogni giorno che viene" si presenta come un testo dalla forte carica espressiva, particolarmente suggestivo nello sviluppare una vera e propria storia nella storia, grazie all'idea del romanzo nel romanzo (la "metanarrazione", si potrebbe definire, utilizzando un termine semiologico di grande fortuna nell'ambito delle avanguardie degli anni Sessanta).
Il protagonista, Lanfranco, sembra richiamare autobiograficamente la figura stessa dell'Autore, sia per la professione (è un avvocato, come Carlo Lizza), sia per una serie di spunti e considerazioni personali così coinvolgenti e nitide all'interno del romanzo da lasciare anche nel lettore che non avesse conoscenza dell'Autore un netto sapore di autobiografia.
Non sempre ricerca poetica e ricerca narrativa vanno di pari passo in un Autore, ma Carlo Lizza ci stupisce proprio per aver voluto misurarsi con la narrazione dopo tre volumi di poesia di effettivo valore e di grande forza
espressiva, ed essere riuscito nell'intento di coniugare una forma narrativa valida e di grande complessità, con l'esigenza di comunicare il
proprio mondo interiore.
Il romanzo si presenta quindi complesso e coinvolgente, di grande valore stilistico e dai contenuti accattivanti, mostrando al lettore una ricerca narrativa che rispecchia la preparazione letteraria e culturale dell'Autore, forse dai più noto come avvocato e personaggio pubblico, ma da sempre appassionato di letteratura e di poesia, di arte e musica, sempre dedito all'approfondimento culturale, che ha saputo confrontarsi con le problematiche sociali e politiche più scottanti e significative.
Ecco quindi che, all'interno del romanzo, compare anche la tematica della scrittura e delle sue motivazioni all'interno del processo creativo ed espressivo: l'individuo, nel suo confronto con la società e con il mondo trova nella scrittura l'occasione di moltiplicare i propri percorsi di senso e le dimensioni interpretative, di tessere trame nello spazio interiore, seguendo l'emergere dei contenuti sulla soglia della coscienza.

Ubaldo Giacomucci