136 pagine,
lire 20.000;


per richiedere il libro:

Clicca qui sopra
manda una E-mail alla casa editrice per richiedere l'invio del contrassegno

"Ricordi di un'altra epoca e racconti"

In questa raccolta di racconti, uniti dalla coerenza dello stile e del linguaggio, si evidenzia con chiarezza ciò che la narrativa contemporanea può esprimere di valido, senza cadere nelle trappole della fin troppo facile commercializzazione o della semplificazione ad ogni costo. L'Autore, il Generale Francesco Cimmino, ci offre allegorie esemplari, che scuotono la quotidiana visione del mondo, e che fanno riflettere sia sulle scelte etiche che su quelle esistenziali. Questi racconti producono nel lettore la ricerca di nuovi percorsi del significato e del senso, ma proprio a partire dalle esperienze di vita quotidiana. Ed è proprio nella ricchezza delle valenze allegoriche che si manifesta l'originalità assoluta di questo testo, che dimostra un talento letterario significativo, una notevole padronanza della capacità di coinvolgere e affascinare il lettore. L'Autore non cerca ad ogni costo la sperimentazione delle forme narrative tipica della neo-avanguardia, né quella dimensione onirica e fantastica, tipica di alcuni narratori sudamericani. Al contrario, è dall'interno della struttura narrativa che si sviluppa una sorta di "critica della scrittura e del racconto", lasciando al lettore l'interpretazione del senso della storia. Emerge dal testo uno stile di scrittura poco definibile in rigide coordinate critiche, ma che si colloca in un filone particolare della nuova narrativa, attraverso il quale l'Autore dimostra di essere una delle voci più sicure ed originali della narrativa italiana emergente. Percorsa da allegorie e metafore di grande suggestione, tutta la raccolta ci offre uno stile moderno ed efficace, con una forma allusiva che richiama alla mente i nomi di grandi narratori di talento del ventesimo secolo. Rosanna Favilla