Bibiana La Rovere
Quando verrai da ogni cosa


Edizioni Tracce, 2011
Poesia
Collana I Cammei
pp. 136
€ 11,00
ISBN 978-88-7433-778-1
Dimensioni cm. 19x14,5

 




Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione di Renato Minore:

La poesia “chiarisce il già chiarito, ordina cose ordinate, dirlo altrimenti è difficile se non impossibile”: le parole di un poeta come Natan Zach aiutano ad attraversare il terreno dentro cui si svolge il dialogo nascosto ed appassionato di Quando verrai da ogni cosa.
Ciò che conta non è la potenza dei concetti illuminati da una presunta verità finalmente svelata. Dirlo altrimenti è difficile se non impossibile.
La potenza è proprio la verità delle parole, “la potenza del loro strumento verbale”.
La poesia accende micce, illumina percorsi dell’anima e del corpo, la poesia è una forma rapida e saettante con cui percepiamo il mondo, è l’unica assicurazione disponibile contro la volgarità del cuore umano.
“Chi ama crede nell’impossibile” ha scritto Elisabeth Barrett Browning.


Bibiana La Rovere è nata ad Ascoli Piceno nel 1967.
È cresciuta a Roma, Grosseto e Firenze. Ha vissuto e lavorato a Trieste e Milano. Intensa viaggiatrice e nuotatrice vive tra Pescara e Verona.
Laureata in Economia, Commercialista a Pescara, ha proseguito i suoi studi all’estero nella Faculté de Droit et des Sciences Economiques di Brest.
Ha studiato recitazione con il Teatro Stabile d’Innovazione “Florian Espace” e affinato la sua formazione con registi come Walter Manfrè, Claudio Collovà e Cesare Ronconi.
Specializzata in Economia e Gestione della Moda alla “Fondazione Brioni”, la sua passione per le arti l’hanno portata a collaborare con l’artista Adriana Civitarese Agresti, realizzando nel 2007 la mostra
Lurë (dal dialetto abruzzese bagliore di luce).
Poeta, performer e critico letterario, ha condotto le ultime edizioni della Rassegna di Editoria Abruzzese.
Sue pubblicazioni:
Niente che conti intorno (Edizioni Tracce 2008), con prefazione di Plinio Perilli; Cuore Cavato (Edizioni Tracce 2009), a cura di Plinio Perilli.
Presente in varie antologie, è tra gli autori con la silloge
B.L.R. to M.A. di Ladri d’emozioni della collana DieciLune (Bel-Ami Edizioni 2009), a cura di Antonio Veneziani; Pescara Poesia del Mediterraneo (Edizioni Tracce 2009) a cura di Stevka Smitran e Nicoletta Di Gregorio; La parola che ricostruisce - poeti italiani per l’Aquila (Edizioni Tracce 2010), a cura di Anna Maria Giancarli.
Ha ricevuto riconoscimenti di critica e premi nazionali ed internazionali tra i quali il Premio Internazionale di poesia “Poseidonia - Paestum 2008”, il Premio “Scriveredonna 2008” e “Premio Bacucco d’oro, città di Arsita 2008”, finalista al “Premio città di Penne - Europa 2008”.
Numerosi gli incontri e readings poetici letterari condivisi: ha partecipato a trasmissioni radiofoniche come
Zapping Radio2, al programma televisivo I Libri di Pepe, a meeting internazionali.
Collabora con il compositore Paolo Rosato che ha realizzato
Col Corpo – op. 61 per fisarmonica – in occasione della performance Cuore Cavato con Marco Gemelli (fisarmonica e bandoneon).
Cura
L’Officina della Parola, per sviluppare l’espressione emotiva e far fluire l’inconscio, orientato alla consapevolezza e al ben-essere, alla crescita personale e professionale in ambito relazionale. Collabora con Stile Libro – Io muovo la cultura a cura di Damiano Russo.
È ideatrice e direttore artistico del progetto D e n u n c i a 2011, www.denuncia2011.it.
Hanno scritto e detto di lei: Dante Maffia, Plinio Perilli, Maria Luisa Spaziani, Beppe Costa, Walter Mauro, Davide Rondoni, Bepi D’Amato, Giancarla Frare, Giuseppe Rosato, Ubaldo Giacomucci, Tomaso Binga, Sandro Visca, Antonio Veneziani, Anna Maria Giancarli, Youssef Rzouga, Simona Camplone, Giovanni D’Alessandro, Nicoletta Di Gregorio, Marcia Theophilo, Paolo Mastri, Marco Tornar, Raffaele Nigro.



Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

Homepage