Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Emilio Tabasco
The tribulation of the black seraphim

Edizioni Tracce, 2012
Poesia collana "Anamorfosi"
pp. 48
€ 13,00
ISBN 978-88-7433-861-0
Dimensioni cm. 21x14,5




In copertina: Emilio Tabasco, Aube venitienne (cm 70x90)



Per richiedere il libro in contrassegno invia
una E-mail cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione a cura di Sara Del Vecchio:

Scavare nella profondità di un’amina in subbuglio attraverso versi dipinti su tela. Per il suo ultimo lavoro, dal titolo The tribulations of the black seraphim, Emilio Tabasco sceglie la lingua inglese per condurre il lettore nei meandri di un mondo tormentato e, con un linguaggio lineare e allo stesso tempo ricercato, riesce a ‘disegnare con le parole’ paesaggi onirici e misteriosi, tipici della terra britannica. I componimenti sembrano calzare a pennello nell’ambientazione inglese. E l’utilizzo di una lingua diversa non preclude la strada a una ricerca poetica di valore ed espressionista, tanto cara al poeta-pittore.
Nei componimenti non mancano elementi che fanno cogliere la spiritualità e la tensione morale di un autore, in uno stato di profonda intimità con se stesso e con la natura che lo circonda. Per dimenticare l’assurdità di “questo vuoto mondo”, è necessario partire il prima possibile perché “senza amore e poesia non si può vivere”. Sembra non ci siano speranze nelle parole dell’autore. Eppure le stesse trascinano il lettore oltre l’arcobaleno: è lì che, molto probabilmente, il paesaggio cupo e ombroso mostrato dal disegno poetico di Tabasco, sembra scorgere la luce. Un viaggio nel mondo ‘maledetto’ di chi ama la poesia e l’amore.

Emilio Tabasco digs into the depths of a soul in turmoil through verses painted on canvas. For his latest work entitled The tribulations of the black seraphim, he chooses the English language to lead the reader into the labyrinth of a troubled world. Using a linear and yet refined language, he is able to ‘draw with the words’ dreamlike and mysterious landscapes typical of British soil. The poems seem to fit like a glove in the English setting. The experimentation of a different language does not preclude the way to a poetic research of expressionist value, so dear to the poet-painter.
There are elements in the poems which capture the spirituality and the moral tension of an author in a state of deep intimacy with the nature that surrounds himself. It is necessary to start as soon as possible to forget the absurdity of “this empty world,” because “without love and poetry you cannot live”. It seems there is no hope in the words of the author. However, the same words drag the reader over the rainbow: that is where the dark and shady landscape shown by the poetic design of Tabasco seems to see the light, most likely. It is a journey into the ‘cursed’ world made by those who love poetry.


Emilio Tabasco è nato a Pollica, in provincia di Salerno, e vive a Montreuil alla perfieria di Parigi. Pittore di fama internazionale ha esposto a New York, a Los Angeles, a Amburgo e a Parigi. Palmes Academiques “Vermeil” dell’Accademia Internazionale d’Arte Contemporanea è considerato dalla critica internazionale come il pittore che ha rivoluzionato la pittura contemporanea.
“Tabasco crea composizioni che trascendono le fredde precisioni del disegno convenzionale e raggiungono un intenso potere pittorico che pochissimi artisti possono uguagliare”: con questi termini il grande critico d’arte americano Maureen Flynn, sul “Gallery and Studio” di New York, definisce il lavoro artistico di Emilio Tabasco.
Per la sua ultima grande esposizione al centro di Parigi, il critico d’arte francese Patrice de la Perriére sulla rivista d’arte “L’univers des Arts” scrive: “Emilio Tabasco è riuscito ad esprimere con forza la sua presa di coscienza dei drammi terribili della storia del mondo e grazie al suo modo tutto particolare di dipingere ha sicuramente rivoluzionato la pittura contemporanea”.
Come poeta ha pubblicato in Italia, presso la Maremmi Editori di Firenze, le raccolte di poesia
Fiori d’inchiostro, I canti d’ombra dell’orfano d’Orfeo e I putridi giardini di Babilonia.
Presso le Edizioni Tindari di Messina
I fiori del silenzio e Voce murata.
Con le Edizioni Tracce di Pescara
Gli abissali canti abissini, I triboli del cherubo, Le Notti gotiche, I folgoranti canti del serafico emanuense, Gli arcaici carmi del custode degli arcani degli arcangeli, Le misteriose folgorazioni dell'orfico esploratore dell'ignoto, Gli occhi di Euridice, Gli arcani canti dell'arcangelo affascinato dell'arcobaleno, Nei crocidanti rostri dell'enimma e Cantos de mi dolor, in lingua spagnola.
In Francia ha pubblicato
Le Affres du Gouffre presso Amalthée Editions di Nantes e Le Tenebreux Palimpseste du Sondeur des Profondeurs, presso la Societé des Ecrivains di Parigi.