Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Emilio Tabasco
Nei crocidanti rostri dell'enimma

Edizioni Tracce, 2012
Poesia collana "Anamorfosi"
pp. 120
€ 13,00
ISBN 978-88-7433-859-7
Dimensioni cm. 21x14,5




In copertina: Emilio Tabasco, La fin de la nuance (cm 70x90)



Per richiedere il libro in contrassegno invia
una E-mail cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione a cura di Ilaria Paluzzi:

Tutto muore, ogni cosa è svanita, la poesia è un’ombra che si assopisce nel passato, lasciando dietro di sé l’odore acido di un’eco che risuona come una campana nella storia, a ricordare l’ultima chiamata degli angeli dannati da troppa bellezza.
Angeli e arcangeli dal viso deturpato, come il cielo diventato improvvisamente tutto nero perché anche le stelle si sono sciolte per estremo livore. Il poeta, allora, è un vate incappucciato,un “angelo adolescente,/il mistico fanciullo veggente”, che si aggira nei suoi versi per annunciare la nuova venuta di un paradiso corrotto già prima di essere pensato.
Nella poesia di Tabasco, risuonano gli echi della poesia medievale, intrisa di cosmogonia e ritmata su suoni ancestrali e irrisori. Una poesia cupa, profonda, divinatoria. La parola è simbolo e il verso uno spartito dove orchestrare il nuovo concerto sul mondo nuovo, su un’universo ripiegato sui suoi chiaroscuri e sulle sue false ombre, su una platea di anime squarciata dal sorriso derisorio del destino, su questo tempo di “uomini balordi,/il tempo degli idoli bugiardi”.
Una poesia che conosce lo squallore del mondo, ma non diventa mai rassegnazione, anzi, trova in quello stesso squallore il tessuto ruvido dove incastrare i pensieri in un alacre, costante, eterno, attrito tra le immagini poetiche e il mondo, quel mondo dove sono atterrate le stelle implodendo in urlo di dolore muto, il grido cieco di una poesia che nasce per raccontare la sua morte.
[...]
Emilio Tabasco, nato a Salerno e residente oggi a Parigi, a Montreuil, è, oltre che egregio poeta, anche insigne pittore. E della sua pittura si ritrova tanto in questa raccolta. Leggendo le poesie inserite ne Nei crocidanti rostri dell’enimma sembra di sentire il suono forte di quei colori scuri, le urla soffocate degli eroi senza volto delle sue pitture, le sue pennellate chiare, quegli echi arcani. Arcani e antichi come le parole, come lo stile, come il suo universo, come il suo tempo, come il tempo della poesia, che è sempre immerso in un passato indefinibile e introvabile nell’atlante storico dei nostri ricordi.

Emilio Tabasco è nato a Pollica, in provincia di Salerno, e vive a Montreuil alla perfieria di Parigi. Pittore di fama internazionale ha esposto a New York, a Los Angeles, a Amburgo e a Parigi. Palmes Academiques “Vermeil” dell’Accademia Internazionale d’Arte Contemporanea è considerato dalla critica internazionale come il pittore che ha rivoluzionato la pittura contemporanea.
“Tabasco crea composizioni che trascendono le fredde precisioni del disegno convenzionale e raggiungono un intenso potere pittorico che pochissimi artisti possono uguagliare”: con questi termini il grande critico d’arte americano Maureen Flynn, sul “Gallery and Studio” di New York, definisce il lavoro artistico di Emilio Tabasco.
Per la sua ultima grande esposizione al centro di Parigi, il critico d’arte francese Patrice de la Perriére sulla rivista d’arte “L’univers des Arts” scrive: “Emilio Tabasco è riuscito ad esprimere con forza la sua presa di coscienza dei drammi terribili della storia del mondo e grazie al suo modo tutto particolare di dipingere ha sicuramente rivoluzionato la pittura contemporanea”.
Come poeta ha pubblicato in Italia, presso la Maremmi Editori di Firenze, le raccolte di poesia
Fiori d’inchiostro, I canti d’ombra dell’orfano d’Orfeo e I putridi giardini di Babilonia.
Presso le Edizioni Tindari di Messina
I fiori del silenzio e Voce murata.
Con le Edizioni Tracce di Pescara
Gli abissali canti abissini, I triboli del cherubo, Le Notti gotiche, I folgoranti canti del serafico emanuense, Gli arcaici carmi del custode degli arcani degli arcangeli, Gli arcani canti dell'arcangelo affascinato dell'arcobaleno, À l'ombre de la rose morte (raccolta poetica in lingua francese), La rosa assente, La voce errante, Le éblouissantes fulgurances de l'ange sondeur de l'étrange (raccolta poetica in lingua francese), Gli occhi di Euridice, The tribulation of the black seraphim (raccolta poetica in lingua inglese) e Cantos de mi dolor (raccolta poetica in lingua spagnola).
In Francia ha pubblicato
Le Affres du Gouffre presso Amalthée Editions di Nantes e Le Tenebreux Palimpseste du Sondeur des Profondeurs, presso la Societé des Ecrivains di Parigi.