Aleksej Slapovskij
Un rublo dal cielo


Traduzione di Sergio Rapetti


Edizioni Tracce, 2009
Narrativa
Collana La porta dell'Est
pp. 248
€ 13,00
ISBN 978-88-7433-017-0
Dimensioni cm. 21x14.5

 


In copertina: L'uccello del Paradiso Alkonost,
stampa popolare russa, incisione su rame,
sec. XVIII, Mosca, Museo Puškin.




Per richiedere il libro in contrassegno invia
una E-mail cliccando sull'immagine
che segue...

 



Dalla quarta di copertina:

Un rublo dal cielo… e trentatré mila dollari trovati per terra; tre amici d’infanzia, separati dalla vita e riuniti dalla bottiglia, trovano questo tesoro che per loro diventa uno stimolo e un rompicapo, cosa farne, chi beneficiare, chi perdere con quei soldi? E i tre si mettono sulla “grande strada” che è quella russa della fiaba e del folclore, quella vagabonda e pitocca del romanzo “bricconesco” europeo quella dei moderni eroi “on the road” alla ricerca di rapporti più spontanei, propiziati dall’alcol, con l’altro….






Aleksej Ivanovič Slapovskij è nato nel 1957 a Čkalovskoe, un villaggio in provincia di Saratov, città dove attualmente vive. Dopo la laurea in lettere ha insegnato lingua e letteratura nelle scuole poi ha lavorato come giornalista radiotelevisivo diventando infine editor dell’importante rivista letteraria “Volga” (dal 1990 al ’95) Autore di una trentina di opere teatrali, dal 1989 si dedica alla prosa, suoi racconti e romanzi appaiono sulle principali riviste, pubblica diversi libri. Nel 1999 esce su “Novyj Mir” Den’ deneg (“Il giorno dei soldi”, che è il libro qui tradotto) ripubblicato l’anno dopo dalla prestigiosa casa editrice “Vagrius” di Mosca.








Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

Homepage