Homepage|| I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Fernando Romagnoli
La Bellezza Quieta
Pensieri consegnati al futuro


Edizioni Tracce, 2015
Poesia collana "Anamorfosi"
pp. 64 - € 10,00
ISBN 978-88-99101-26-8
Dimensioni cm. 21x14,5





In copertina: Fernando Romagnoli, La Bellezza Quieti (olio su tela)


Per richiedere il libro in contrassegno invia
una E-mail cliccando sull'immagine che segue...

Un manuale di resistenza, un libretto di istruzioni per la cura e manutenzione dell’anima, un breviario laico di salvezza. Questo è La Bellezza Quieta di Fernando Romagnoli.
Un pensiero poetante intenso e acuminato, che si fa partitura musicale, che si sublima in parole lievi, limpide, cristalline, ma anche vibranti, ardite, incandescenti, in bilico, sempre, tra rabbia e contemplazione, bellezza e rivoluzione.
Una voce che ci chiama, ci stana, ci interroga, che invita a uscire dal mondo, a dimettersi da una vita sbagliata, saturata dalla fretta e dall’impazienza, inscatolata nelle cose, consumata nella vibrazione del denaro e nella vertigine dell’accumulo, stordita da un’orgia di immagini cangianti, da un ritmo convulso, divorante, di scampoli di notizie, di riflessi fugaci.
Dentro un paesaggio morale mutilato di orizzonte e un paesaggio naturale fatto di cemento, asfalto, rumore, stuprato, bruttato dallo sviluppo. Istruzioni per resistere, dunque. Ma anche per orientare lo sguardo, convertire la vista, imparare a vedere, ad ascoltare la melodia delle cose, a riconoscere e inseguire le tracce della bellezza, filo rosso lucente che percorre, e lega, tutte le liriche della raccolta, ad una ad una.
Bellezza inutile, fragile, imperfetta. E necessaria. Bellezza quieta, che germoglia dagli occhi, che abita nel silenzio e nella penombra, lontano dal canto sonoro e trionfante del mondo.


Fernando Romagnoli risiede nelle Marche, a Fermo.
Laureato in Filosofia, in Sociologia e in Lettere Moderne, si interessa prevalentemente di musica e letteratura.
Collaboratore presso le Edizioni De Agostini (ha preso parte alla stesura dell’opera
L’Italia) e bibliotecario, è attualmente insegnante di Lettere.
Si è dedicato alla scrittura poetica e critica, partecipando al dibattito culturale con interventi e saggi.
Collabora, tra l’altro, alla rivista on-line
MusiCultura.
Ha ottenuto affermazioni e segnalazioni in numerosi concorsi di poesia e premi letterari a carattere nazionale. Suoi versi sono apparsi in antologie e riviste.
Ha pubblicato, per la poesia,
Il tempo e i giorni (Pescara, 1989) e Di sangue e d’oro (Pescara 2010). E i saggi L’inarrivabile vita - Lettura di Pavese (Bologna, 1991; Premio “Bontempelli-Marinetti”) e Una luna in fondo al blu - Poesia e ironia nelle canzoni di Paolo Conte (Foggia, 2008).