Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Nicola Sciannimanico
La carezza della luna

Edizioni Tracce, 2014
Poesia collana - I nuovi ossimori -
pp. 56 - € 11,00
ISBN 978-88-7433-997-6
Dimensioni cm. 21x14,5
Prefazione di Davide Rondoni




In copertina: foto di Bruno Gherbassi


Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione di Davide Rondoni:

[...] Sguardo sempre concentrato sulla scena interiore, a cui le presenze tipiche del mondo illustrato dalla poesia, di lune, onde, cieli e aurore, sembra fare una corona risuonante e partecipe.
Sguardo di uno che dalla sua vita esteriore ha necessità di rientrare, di toccare le caverne azzurre e ferite del cuore, di affacciarsi dall’altra parte della mente, dove non si misurano le cose in impegni presi o da assolvere, ma in visioni da avere, in prospettive da cercare che diano all’infinito il senso dei particolari vissuti, degli amori, dei dolori, degli stupori.
La notte serve al poeta anche per questo.
Le cose appaiono in una luce che pare mostrare l’altrove da cui sorgono davvero. Il repertorio è qui dominato, ammansito, verrebbe da dire. L’autore conosce il mestiere dei poeti o quel che molti reputano tale.
Di certo il suo animo ne avverte a tratti gli sperdimenti, le ferite e il desiderio infinito. Questo libro porta questo doppio segno, sincero, appassionato. Come una testimonianza di viva, ricca umanità.


Dal giudizio di Giorgio Bàrberi Squarotti:

La nuova raccolta di poesie di Nicola Sciannimanico è molto significativa e intensa, con i tanti suasivi e delicatissimi effetti di luna, di mare, di luce e con splendide visioni e riflessioni d’anima.


Nicola Sciannimanico è nato nel 1958 a Castrovillari e vive a Roma.
Giovanissimo, subito dopo il liceo, ha avuto un’esperienza giornalistica nella redazione romana di un quotidiano sportivo nazionale, interrotta dopo un anno per dedicarsi completamente agli studi di giurisprudenza. Da oltre trenta anni esercita la professione forense.
La sua opera prima di poesia
Un soffio dell’anima ha avuto positivi riscontri da parte della critica ed ha richiamato l’attenzione dei media (TG1, TG2, TGR Toscana, TGR Piemonte).
Hanno scritto e si sono interessati della prima raccolta: Il Messaggero, Il Corriere della Sera, La Repubblica, Il Tempo, Il Mattino, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Nuovo Quotidiano di Puglia, La Nazione, Il Corriere Adriatico.
Gli è stata conferita la “Menzione d’onore” per la XXXIX Edizione del Premio Letterario Casentino.