Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Monica Falone
Amore tra le rose rosse

Edizioni Tracce, 2013
Poesia "Anamorfosi"
pp. 40 - € 8,00
prefazione di Benedetta Di Rita e Ubaldo Giacomucci
ISBN 978-88-7433-900-6
Dimensioni cm. 21x14,5




In copertina: disegno di M. Falone



Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione:

L’amore nei suoi vari aspetti è un tema estremamente ricorrente in ambito letterario; grazie alle molteplici angolazioni che l’artista può far proprie, esso offre un ventaglio inesauribile di possibilità espressive, in grado di evocare le emozioni umane più universali e di abbracciare sensazioni opposte nell’unico motore primo che ne è causa.
Un’unica tematica quindi lega fra loro l’esaltazione e la delusione, l’entusiasmo e la sofferenza, la quiete domestica e la tensione dell’incertezza, senza potersi esaurire in nessun aspetto particolare. Si tratta di un’esperienza radicale che, nella sua complessità, appartiene a tutti e proprio per questo rappresenta l’accesso ad un canale privilegiato di comunicazione fra anime.
Così, nonostante l’impostazione personale di questa silloge e la presenza quasi concreta di un interlocutore ben definito, il lettore non si trova ad essere uno spettatore estraneo, ma vive un coinvolgimento empatico risvegliando in sé i semi esperienziali del sentimento, del ricordo e dell’assenza.
Monica Falone dà voce a sensazioni interiori attraverso un verso lineare e diretto che si snoda tuttavia delicatamente, in un tono di intima confidenza. Con sguardo introspettivo percorre tutte le sfumature della nostalgia, dal rimpianto al permanere dell’affetto, alla tregua fugace, fino ai lidi più rassicuranti dell’immaginazione, unico rifugio in cui l’assenza può essere momentaneamente colmata.
Dal punto di vista formale, predilige la forza espressiva che nasce dall’evocazione lirica e da immagini intense ma delicate, all’interno di un discorso poetico asciutto ed essenziale.
Il verso è perentorio ma senza concessioni allo sperimentalismo, condotto soprattutto sul ritmo del respiro.
condotto soprattutto sul ritmo del respiro.
È difficile trasmettere appieno la carica emotiva che accompagna l’esperienza sentimentale. Di fronte alla sfera emozionale alla parola viene meno la pienezza del concetto, cosicché spesso solo un vissuto diretto può introdurre alla comprensione intersoggettiva in maniera soddisfacente. Tuttavia, se il discorso logico si trova povero di mezzi, la poesia riesce dove la comunicazione ordinaria sperimenta la sua carenza. [...]