Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Nina Maroccolo
Animamadre

Edizioni Tracce, 2012
Narrativa collana I Cammei
pp. 224
€ 16,00
ISBN 978-88-7433-684-5
Dimensioni cm. 19x14





Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Dall'introduzione di Fabio Pierangeli:

Per risalire, il lessico nuovo di Nina Maroccolo

[...] Non so quanto sia stata all’inizio operazione consapevole, ma certo Nina Maroccolo non vuole offrire risposte facilitanti, scorciatoie al limite della periferia dell’identità. Percorre la sua via, fedele a se stessa, nel bene e nel male e alla fine, durante il viaggio, entusiasma chi si è trascinato dietro, nella salita e nella discesa di uno stile personalissimo, cantato e urtato, pieno di spigoli, pugni e carezze.
L’entusiasmo deriva dall’evidenza che il lettore si è dovuto coinvolgere, è stato coinvolto. Un libro è riuscito se non ti lascia uguale, se ti mette in movimento. Animamadre lo è. Narrando tutte le voci possibili, quelle che escono, appunto, dall’anima e dagli impulsi elettrici e motivati del cervello, dentro una struttura non struttura audace, sorvegliata, transfuga, studiata in ogni sillaba.
Romanzo, levigato e perciò breve come una lunga pugnalata.
Romanzo di una vita e perciò di formazione, scritto in pillole, dal basso, per giungere ad un urlato sublime.
Pillole che coincidono, sofferto correlativo oggettivo, con la processione dagli esperti per curare la depressione, implacabilmente annunciata fin dall’esergo e proposta nella prima scena.

Ventidue anni di psicofarmaci.
10.752 pillole tra fluoxetina e nortriptilina
negli ultimi sei.


Il sipario si apre dunque sul coraggio della nudità della protagonista. Nina Maroccolo, drammaturga pluripremiata, attrice volitiva e poliedrica, fine interprete di testi letterari, lo sa perfettamente e non si tira indietro, affrontando un secondo processo di liberazione affidato alle acque potenti della scrittura. [...]


Nina Maroccolo è nata a Massa nel 1966. Cresciuta in Sardegna da bambina, approdata a Firenze nel ’75 – dove ha studiato Arte e Musica – vive e lavora a Roma dal 2004. Scrittrice, performer, artista visiva – è curatrice di libri e antologie. Ha fatto parte della casa discografica CPI (Consorzio Produttori Indipendenti, Firenze), responsabile dell’Associazione Culturale “Il Maciste”. Ha partecipato a trasmissioni su RAI1, RAI2 ed altre emittenti televisive.
Pubblicazioni:
Il Carro di Sonagli (City Lights Italia 1999); Annelies Marie Frank (Empirìa 2004 – 2a ed. 2009), con prefazione di Alda Merini; Firenze-Roma (Pulcinoelefante 2004); Documento 976 – Il processo ad Adolf Eichmann (Nuova Cultura 2008), a cura di Fabio Pierangeli; Malestremo (Le Reti di Dedalus 2008), a cura di Marco Palladini; Illacrimata (Ed. Tracce 2011), con prefazione di Paolo Lagazzi.
È presente in numerose antologie.