Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Corrado Marconi
Per certi versi

Edizioni Tracce, 2013
Poesia collana "Anamorfosi"
Prefazione di Ubaldo Giacomucci
pp. 88 - € 12,00
ISBN 978-88-7433-958-7
Dimensioni cm. 21x14,5




In copertina: Adriana Assini, Primavera (acquerello)


Per richiedere il libro in contrassegno invia
una E-mail cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione di Ubaldo Giacomucci:

Sono lieto di tornare a scrivere della poesia di Corrado Marconi, in un panorama ampio di proposte poetiche, sia in Abruzzo che in tutta Italia.
La scrittura poetica dell’Autore infatti si impone per la forza espressiva.
Inoltre emerge in particolare la dimensione icastica della scrittura, cioè quella capacità di evidenziare le immagini all’interno del testo poetico che testimonia un lavoro linguistico molto articolato e legato a una dimensione simbolica.
Senza particolari artifici stilistici, ma con rigore espressivo, il ritmo disteso e la tensione espressiva concorrono per testimoniare una dimensione esistenziale della ricerca poetica, con garbo e sottolineando le sfumature simboliche del testo.
Una poesia, quindi, suggestiva ma scorrevole, che cerca la comunicazione con il lettore ma non ha timore di cercare autenticamente “l’arte della parola”.


Corrado Marconi, nato a Tortoreto Lido (TE) nel 1949, laureato in Scienze Biologiche, ha scritto poesie fin dagli anni del liceo, ispirandosi anche ad ambienti del suo vissuto e ad elementi della sua preparazione culturale. Impegni familiari e di lavoro lo hanno a volte condizionato, determinando discontinuità nella sua produzione poetica.
Negli anni della maturità e soprattutto nel periodo della pensione ha potuto dedicarsi più liberamente alla poesia, vista come libera espressione dei suoi sentimenti e pura e semplice passione.
Quasi per gioco ha cominciato a partecipare a concorsi di poesia ed alcuni componimenti sono stati pubblicati dalla Casa Editrice Montedit e dalla Aletti Editore. Infine del 2011 il piacere di vedere le sie poesie raccolte in un’antologia, lo ha spinto a pubblicare con le Edizioni Tracce la silloge “Piccole Luci”. Ora in questa raccolta “Per certi versi” si è fermato a riflettere su ricordi del passato, nuove emozioni del presente, o speranze del futuro.