Adriana Marchesani
In collettiva solitudine


Edizioni Tracce, 2011
Narrativa
pp. 224
€ 13,00
ISBN 978-88-7433-676-0
Dimensioni cm. 21x13


In copertina: Ennio Di Vincenzo, Farfallabirinto N
(serigrafia, 1992)


Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Dalla quarta di copertina:

Il libro di Adriana, dal significativo titolo In collettiva solitudine, è storia personale, che si forma e si dispiega immancabilmente intrecciata alla storia collettiva, quella che – nel momento stesso in cui viene trascritta e, quindi, storicizzata – sembra erroneamente (e colpevolmente) non appartenerci più, cristallizzata nel suo non essere presente.
Adriana è, al contrario, caparbiamente ancorata al suo essere pensante, in un atteggiamento sempre critico verso di sé, nei confronti del mondo e della vita. Di quella vita che l’orribile notte del 6 aprile 2009 alle 3.32 ha spezzato irreversibilmente. E di quest’altra nostra nuova vita, lesionata e colma di incertezze, dove ogni progettualità si scontra ferocemente e quotidianamente con una realtà che di fatto la annichilisce.

Alessandra Di Vincenzo



Docente di materie letterarie, Adriana Marchesani ha espresso fin da ragazza un forte interesse per la pittura che ha esercitato studiando e lavorando, da autodidatta, compatibilmente con la sua professione d’insegnante. Ha partecipato all’ultima Biennale Regionale Abruzzese (1963) al Forte Spagnolo, a numerose mostre collettive, realizzando anche due personali nella sede di Spazio Arte a L’Aquila.
La scrittura, a sua volta, ha sempre esercitato su di lei una grande attrazione negli anni, superiore a quella per l’esperienza pittorica, tanto da sperimentarla scrivendo racconti, testi poetici, collaborando soprattutto, nel versante giornalistico, come opinionista nella Terza Pagina del settimanale “L’Opinione”, diretto da Gianfranco Colacito.
Nell’arco di tale collaborazione ha affrontato problematiche relative al costume, all’attualità, alla storia locale, nazionale ed internazionale, agli eventi artistici, ai fenomeni culturali, ai fatti di cronaca analizzati sempre con uno sguardo attento alla natura e genesi della realtà psicologica ed ambientale, al retroterra degli accadimenti.
Questa è la sua opera prima di narrativa.




Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

Homepage