Roberto Lasagna
Ciò che di me rimane

Edizioni Tracce, 2011
Poesia
Collana "Anamorfosi"
pp. 56
€ 9,00
ISBN 978-88-7433-712-5
Dimensioni cm. 21x14,5

In copertina: Lou Castel e Hanna Schygulla
in Attenzione alla puttana santa,
di Reiner Werner Fassbinder (1970)



Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Nota dell'Autore:

Per Lino Molinario, il poeta di Novara scomparso nel maggio del 2010 a 44 anni per un cancro al polmone, la Poesia è superiore alla Storia. Si tratta di un pensiero che accomuna l’autore ad Aristotele, per il quale la Poesia non va incontro alla svalutazione che aveva conosciuto nel pensiero di Platone. Per Aristotele la Storia consiste nel racconto di eventi individuali realmente accaduti, mentre la Poesia ha per oggetto ciò che può con verosimiglianza accadere, ed ha un valore conoscitivo. Con la Poesia si schiude un grado di universalità maggiore rispetto alla Storia, e il pensiero è dotato di maggior filosoficità. In Molinario, nella sua Poesia, è la vita a ritagliarsi il ruolo principale, ovverosia quella dimensione della speranza e dell’impegno intensamente perseguiti dall’autore.
Questa raccolta di liriche, scritte per la maggior parte quando Lino era ancora in vita, è stata da lui fortemente favorita. Il libro è un omaggio ad un amico autentico, e come tale si conclude con una selezione delle poesie di Lino, “percezioni” indelebili di una situazione personale che diviene generosamente universale.



Roberto Lasagna, saggista e critico cinematografico, collabora con i periodici "Duellanti" e "Carte di Cinema".
Tra i suoi libri:
I film di Stanley Kubrick (Falsopiano, 1997); Al Pacino (Gremese, 2000); Russ Meyer (Castelvecchi, 2005); Walt Disney. Una storia del cinema (Falsopiano, 2011).








Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

Homepage