Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Dominick Ferrante
Il cielo incompiuto



Prefazione di Gian Ruggero Manzoni

Edizioni Tracce, 2012
Poesia
pp. 232
€ 13,00
ISBN 978-88-7433-604-3
Dimensioni cm. 21x14,5




In copertina: Mario Marracino, Universo,
olio su tela, cm 90x90



Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione:

La poesia di Ferrante ondeggia sempre tra queste componenti… tra le “cose” care e un “fuori” che, dalla notte dei tempi, risulta ostile, indifferente, insensibile, molte volte brutale e volgare, contro cui necessita combattere con le armi della dolcezza, della tenera ironia, del ricordo, quindi della solidarietà, della solidità etica, della voce che non si incrina, del gesto che si pone quale esempio perché non si può voltare il capo dinnanzi al marasma di iniquità che sommerge il nostro mondo.


“L’autore è nato in America ed è italiano.
Frequenta l’Università di Lettere dopo una lunga storia (finita male come tutte le lunghe storie) con l’Università di Medicina. Da vero latin-lover ha slinguazzato a tempo perso con l’Università di Biologia.
Ha visitato spesso naturalmente gli U.S.A., ma anche Francia, Spagna, Svizzera, Austria, Belgio, Scozia, Inghilterra, Germania, ma è sempre tornato in Italia. Presto ha intenzione di recarsi in Irlanda o Islanda o Finlandia, ma sempre e solo in qualità di turista occidentale.
Detesta la città e vive in città e vorrebbe stare in paese e quando ha vissuto in paese detestava il paese e avrebbe voluto stare in città, ora si arrangia. Ascolta musica, guarda i film e sta imparando internet.
Mangia carne, pasta, riso indistintamente ma sta scoprendo anche le verdure. Poco tempo fa si è procurato una leggera cicatrice sotto l’occhio destro e recentemente si è rasato i capelli. Spesso smarrisce le chiavi.”

(dalla silloge poetica Copertina verde)


Dominick Ferrante è nato il 28 aprile 1977 ad Abington (U.S.A.), ha trascorso l’infanzia a Roma, la fanciullezza ad Agnone (IS), l’adolescenza a Campobasso.
Ha frequentato, per un breve periodo, la facoltà di Medicina presso l’Università di Parma; in seguito l’amore per la scrittura lo ha fatto approdare alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “
Roma Tre”.
È scomparso nel mare di Fiumicino, poco distante dal monumento dedicato a Pier Paolo Pasolini, nel pomeriggio del 15 agosto 2005.
Il Senato Accademico dell’Università “
Roma Tre”, gli ha conferito la Laurea in Lettere alla memoria il 23 maggio 2006.
Di lui rimangono le sillogi: in
Rassegna d’arte contemporanea “Leonardo da Vinci” (1998); Incompiutoggini (Libro Italiano Editore, Ragusa 2000) e Copertina verde (fotocopiato in proprio, 2001).