Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Luciano De Angelis
Consonanze e Dissonanze
del vivere

Edizioni Tracce, 2012
Poesia - collana I Cammei
pp. 72
€ 12,00
ISBN 978-88-7433-831-3
Dimensioni cm. 19x14
Prefazione Cinzia Zuccarini
Postfazione Cinzia Donatelli Noble





Per richiedere il libro in contrassegno invia una E-mail
cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione di Cinzia Zuccarini:

La nuova raccolta poetica di Luciano De Angelis rivela già dal suo titolo il profondo legame con la musica che ne è all’origine. Prima della memoria, dei sentimenti, dei grandi interrogativi sul senso dell’esistere che sempre sono al cuore della poetica di Luciano De Angelis, è la musica qui ad assurgere a ruolo di primaria fonte ispiratrice, potenza salvifica d’un’umanità che oscilla fra perfette armonie e disarmonie dolorose del vivere. Nel suo rimando costante a riferimenti e a forme della musica “colta”, la silloge è quasi una celebrazione dell’arte dei suoni, sul solco della tradizione che, da Orfeo a Quasimodo, vuole il poeta “cantore”. Luciano De Angelis sembra sorprendere se stesso in un genuino ritrovato impeto creativo, riscoprendo una nuova feconda sorgente di emozioni e suggestioni proprio nell’ascolto di ciò che oltrepassa la parola per esprimere il suo senso.
[...]
Senza lasciarsi avviluppare da nessuna forma rigida, il poeta mantiene la sua consueta libertà compositiva e, in versi sciolti, evoca le complesse strutture della tradizione della musica “classica” come suggestioni sonore che diventano la scaturigine per riflessioni sulle proprie emozioni, sulla natura, sul tempo perduto.
[...]
La “cetra” di Luciano De Angelis non è appesa al salice, ma è vibrante, sonora, viva nel suo continuare a tentare strade che scandaglino le profondità umane, sempre in cerca di nuove possibilità espressive con le consonanze e le dissonanze del suo spazio e del suo tempo, capace di suscitare riflessioni ed emozioni, per avvolgerci ancora una volta nell’umana, comune ricerca di un accordo che oltrepassi la mera durata dei suoni, che ne dilati l’eco all’infinito.



Luciano De Angelis è nato a L’Aquila nel 1932; vive a Pescara dove esercita la professione medica. È stato, per molti anni, docente di Anatomia artistica nel Liceo Artistico Statale di Pescara.
Scrive, con lo pseudonimo Dedalus, recensioni e articoli di critica letteraria.
Ha pubblicato quattro romanzi: “
Un anno particolare” (prima edizione 2000; seconda edizione 2001; edizione in lingua inglese 2006 con il titolo That One Peculiar Year), “Nebbia fitta” (2002), “Lampi di luce nel buio” (2005) e “Nel labirinto” (prima edizione 2009; seconda edizione 2010); e quattro raccolte di poesie: “Frammenti di memoria” (2001), “Solo” (2002), “Abracadabra” (2003) e “d’altro Canto” (prima edizione 2007; seconda edizione 2009). Ha pubblicato inoltre il saggio antologico “Incontri con la poesia italiana del Novecento” in collaborazione con Cinzia Donatelli Noble. Questo libro è stato adottato nella facoltà di letteratura italiana della Brigham Young University di Provo, Utah (USA), dove l’autore è stato invitato a tenere, nel 2004, una serie di letture di poesie.
Sito: www.lucianodeangelis.it