Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Gianluca Chierici
La madre delle bambole

Edizioni Tracce, 2011
Narrativa
Fondazione Pescarabruzzo
"Giovani Scrittori"

pp. 120
€ 8,00
ISBN 978-88-7433-515-2
Dimensioni 13x21 cm

 


In copertina: Silvia Camporesi, Stato nascente




Per richiedere il libro in contrassegno invia una
E-mail cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione di Umberto Russo (docente universitario):

Un legame d'amore si spezza, ma dai suoi frammenti germogliano altre esperienze ed altri vincoli, nel susseguirsi dei giorni e delle ore; il ticchettio inesorabile dell'orologio scandisce nel racconto gli eventi, gli improvvisi tumulti del cuore, le memorie, i sentimenti che affiorano e si fanno via via più assillanti. Lo scrittore ha inteso riprodurre queste serie parallele di momenti captando dalla realtà gli scorci di una vita che, pur scorrendo nel quotidiano, ha talvolta qualcosa di insolito e di incognito, dunque degno di essere testimoniato. Con grande capacità poietica, il giovane e promettente Autore ha plasmato questo mix di vero e immaginario, di inusuale e misterioso, nel suo ben costruito racconto: il dettato sempre limpido, il realismo estremo (ma voluto) di certe situazioni, l'incisività dei profili, l'autenticità della successione evenemenziale sono le componenti perspicue di un romanzo che avvince e convince.



Gianluca Chierici nasce il 25 maggio 1977 a Milano. Da 5 anni vive e lavora a Cavenago d'Adda (LO). Ha pubblicato per Barbieri (2003) all'interno dell'antologia "Sguardi Inquieti" per il cortometraggio L'uLtimo compleanno di Venere. Nel 2004 è finalista del Premio Garda con il romanzo La madre delle bambole. Nel 2005 pubblica presso i tipi di Acquaviva Il libro del mattino. Ha scritto e diretto una trilogia di lungometraggi indipendentio dal titolo L'abisso del cuore comprendente La crudeltà dell'Angelo, Dannati e La Chiave dei Grandi Misteri. Nel 2007 vince il premio nazionale Castelpagano con il libro di poemi L'eterno ritorno, pubblicato in seguito da Sentieri Meridiani. Nel 2008 è tra i fondatori dell'avanguardia video Manyhands, e riceve la menzione della giuria, al Festival di Cattolica, con il cortometraggio Histera.





La Fondazione Pescarabruzzo intende incoraggiare e valorizzare la scrittura poetica dei giovani. Allo scopo, ha promosso una collana editoriale per opere inedite, che consiste nella pubblicazione in volume dell’opera di poesia di giovani poeti, anche esordienti, selezionata annualmente in collaborazione con la direzione editoriale della Cooperativa Tracce a r.l.
Con l’iniziativa si intende offrire ad un vasto pubblico qualche significativa proposta della scrittura poetica delle ultime generazioni, nell’ambito della poesia italiana della nostra epoca. L’ambizione è solo quella di rendere una testimonianza dell’irrequietezza contemporanea, dell’ansia dei giovani, delle loro incertezze, delle loro paure, delle loro speranze e dei loro sogni: piccoli frammenti del futuro di noi tutti.

Nicola Mattoscio
(Presidente Fondazione Pescarabruzzo)