Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Bice Sabatini
Ça souffit pour moi

Edizioni Tracce, 2013
Poesia collana "Anamorfosi"
Prefazione di Gianni Maritati
pp. 88 - € 12,00
ISBN 978-88-7433-923-5
Dimensioni cm. 21x14,5




Per richiedere il libro in contrassegno invia
una E-mail cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione di Gianni Maritati:

In fondo, per vivere meglio e tentare di essere felici, non ci vuole molto: appena un po’ d’amore, quel tanto che basta “per allontanare i morsi della solitudine”…
Dopo Parole come soffioni, pubblicata nel 2011, Bice Sabatini è qui alla sua seconda, densissima e coinvolgente raccolta di poesie. E fin dal titolo sembra voglia mettere subito le cose in chiaro: il poeta è un’antenna piantata nel cuore del mondo, capta e sente quello che vivono i suoi simili, e sulle pagine bianche di un libro trasforma in un grido di parole le loro attese e le loro speranze. Un po’ d’amore, di vero amore, sarebbe sufficiente a trasformare la vita in una fantastica avventura, ricca di incontri e di valori, di gioia e di contenuti. Perché la vita non può e non deve essere un semplice “sopravvivere al tempo”, ma un magico più rispetto all’esistenza.
È dentro questo orizzonte ideale e morale che si muovono le nuove poesie dell’autrice. Poesie che cantano la vecchiaia (“ultimo vestito”) e la tristezza, la nebbia e il mare d’autunno, ma anche i mattini d’estate e il refrigerio delle cascate, la spontaneità dell’amicizia e la forza rigeneratrice della preghiera.


Nel cielo

Scrivo nel cielo le mie poesie
con la penna dei miei pensieri,
perché le legga chi sa sognare.
Perché il vento le porti via.




Bice Sabatini nasce a Bussi sul Tirino (PE) il 13-10 51. È Laureata in Matematica e insegna “Informatica e sistemi automatici” presso l’IIS di L’Aquila. È autrice di un libro già pubblicato dal titolo Parole come soffioni.
Alcune poesie del suddetto libro, la cui prefazione è stata scritta da Gianni Maritati, Vicecaporedattore di rai 1 sono inserite nell’antologia “Il Federiciano” del 2010 e su “Le pagine del poeta” di Alida Sessa, Casa Editrice Pagine. Si è classificata terza al concorso di poesia “Il sabato del villaggio” con la poesia “L’Aquila in balìa del vento”. La giuria era presieduta dal dott. Mario Narducci.
Altre poesie sono state pubblicate in collane poetiche della Casa Editrice Aletti. Tre poesie (“La vita”, “Gli altri”, “A mia madre”) sono pubblicate nel volume antologico del Premio Mario Luzi 2011.
Questo libro è stato iscritto, come opera edita, al Premio “Laudomia Bonanni” indetto dalla Cassa di Risparmio di L’Aquila.