Homepage || I libri delle Edizioni Tracce || Le attività e le iniziative culturali


Beniamino Dima
Il tempo e le sue parole

Quasi una storia

Edizioni Tracce, 2013
Poesia collana "Anamorfosi"
Prefazione di Alessio Masciulli
pp. 64 - € 11,00
ISBN 978-88-7433-944-0
Dimensioni cm. 21x14,5




In copertina: foto di Andrea Dima.
(I quaderni sono opera di Pasquale Avignone.
Le penne sono parte dei trascorsi dell'Autore)


Per richiedere il libro in contrassegno invia
una E-mail cliccando sull'immagine che segue...

Dalla prefazione di Alessio Masciulli:

L’autore intinge la sua penna nelle emozioni e lascia sul foglio chiare fotografie di momenti vissuti dando al lettore la sensazione di essere seduto al suo fianco. Componimenti lineari ma di grande impatto scorrono sotto la lettura che accarezza la parola leggera e sicura.
“La poesia salverà il mondo” diceva qualcuno ma io credo che la poesia salva ognuno di noi ogni volta che essa viene letta o pensata.
Questo libro va sfogliato con l’idea simile a quella fatta prima di un lungo e meraviglioso viaggio, si scopriranno terre, si conosceranno città, si incontreranno persone ma prima di ogni cosa, ci si riempirà il cuore di belle emozioni, così come ogni buon libro dovrebbe fare.



Beniamino Dima è nato in Calabria, a Luzzi in provincia di Cosenza.
Dopo il liceo, frequentato al Bernardino Telesio di quella città, a diciannove anni si ritrova in Toscana, a Firenze e poi a Siena, per i suoi studi universitari, che non porterà mai a compimento. Viene eletto dagli studenti e nominato al Consiglio di Amministrazione della Università Senese. Entra a lavorare in Banca dove resta per trent’anni. Nel frattempo si occupa, a tratti, di politica e sindacato. Mantiene stretti rapporti con la sua terra di origine. Ha collaborato con alcuni articoli al quotidiano “Il Giornale di Calabria” e poi, con racconti e scritti di costume a “Il Veltro della Sambucina”, periodico locale, diretto da Michele Gioia, giornalista della RAI. Vive a Pescara dove, ora a riposo, si dedica alla famiglia ed ai suoi libri di carta stampata.