Aurelia Alberton
Prossima fermata: paradiso

Edizioni Tracce, Pescara 2008

Narrativa

pp. 212 € 16,00


 


 

per richiedere il libro contrassegno invia una
E-mail cliccando sull'immagine che segue...

 

 

Per andare ad altre pagine del sito:

Le attività e le iniziative culturali

I libri delle Edizioni Tracce

 

 

PROSSIMA FERMATA: PARADISO - Aurelia Alberton
Premio speciale della Giuria Histonium 2008, Vasto

"Un viaggio attraverso mondi e universi simili e diversi. I gradini di una scala che se lo vogliamo ci può portare
verso il cielo, le innumerevoli stazioni di vita che si attraversano sui treni del dolore, della gioia e
dell'apprendimento".

Un giovane emigrante arabo-israeliano di nome Ismael si trova per caso a dover pernottare nella strana pensione zurighese che sta per diventare il suo luogo di lavoro. Gradualmente verrà a conoscere la storia di Sara, una pensionante che ha incontrato il giorno dell'assunzione; gli verrà così raccontata la storia di un passato ingrato che si riflette costantemente su un difficile presente, di come Sara fu forzata a diventare qualcuno che era ben lungi dal suo vero essere, di come già in tenera età venne depravata completamente del suo potenziale. Ora per Ismael è
chiaro quanto le circostanze esterne possano riflettersi sulla vita di un singolo individuo, quanto non si possa delineare a questo mondo una chiara linea di demarcazione tra passato e presente; in questo contesto capisce che questo vale anche per lo Stato nel quale lui stesso è cresciuto e dal quale è momentaneamente fuggito.
Per Sara, questa lunga odissea ebbe un termine al suo incontro con un uomo chiamato Desiderio, di origini israeliane e proveniente da un paese realmente esistente che porta il nome di "Paradiso"; inaspettatamente, l'incontro tra Sara e Desiderio avrà un influsso anche sulla situazione personale del giovane emigrante arabo-israeliano.
Ecco come passato, presente e futuro s'intrecciano e s'incontrano nell'odissea degli universi paralleli.


L'Autrice, in una tessitura narrativa scorrevole e coinvolgente, fa emergere la trama ricca di sfumature e di allegorie, con momenti ricchi di suspense.

Il romanzo, grazie alla tensione narrativa, riesce a far emergere problematiche esistenziali, antropologiche e socio-culturali in un'opera letteraria organica, che suggerisce al lettore la necessità di cercare nella pace e nella solidarietà i valori più autentici.